Bine aţi venit Гость!
Marţi, 26.10.2021, 04:26
Principală | Înregistrare | Logare | RSS
Taina Botezului
    Botezul

Cununia

Inmormantarea

Sfinţirea casei
Statistici


Total online: 1
Vizitatori: 1
Utilizatori: 0

Formularul pentru autentificare

Calendar

Stil vechi Miercuri Stil nou
1 Decembrie 14 Decembrie
Postul Crăciunului
Post aspru (pâine, apă, fructe uscate, seminţe)
Sfântul Prooroc Naum (VII î.H), Cuviosul Filaret Milostivul (792), Sfântul Mucenic Anania Persul
Tot in aceasta zi
Evanghelia zilei
Apostolul zilei
Rugăciunea zilei
File din Pateric
Pilda zilei
Biblia într-un an

Catalog de articole

Principală » Articole » Știri religioase

Città del Vaticano

Barragán: "In un Conclave straordinario chiediamo a Dio l’uomo giusto”

 
 
Verso il Conclave di 2005

VERSO IL CONCLAVE DI 2005

Il cardinale "fuori dai giochi” parla della grande responsabilità che avranno coloro che eleggeranno il nuovo pontefice

ANDRES BELTRAMO ALVAREZ
CITTÀ DEL VATICANO

 

Messicano e presidente emerito del Pontificio Consiglio per la Pastorale della Salute, Javier Lozano Barragán è rimasto "fuori dai giochi”. Una caduta gli ha impedito di presenziare al Concistorio  di lunedì che annunciava tra gli altri la canonizzazione di Maria Guadalupe (Anastasia Guadalupe García Zavala), cofondatrice delle Serve di Santa Margherita Maria e dei Poveri ma che è passato alla storia per le dimissioni del Papa. Il Porporato ha compiuto 80 anni, non sarà tra gli elettori del prossimo Papa, per questo esprime le sue valutazioni serenamente e senza pressioni.

 

Come ha ricevuto la notizia della rinuncia del Papa?

 

Con grande sorpresa e tristezza. Per me Benedetto XVI è una personale eccezionale, con delle qualità molto alte da poter portare a compimento il ministero di Pietro. Mi rende molto triste il fatto che lui stesso abbia detto che son diminuite le sue facoltà, sia fisiche che d’animo. Da un altro lato ammiro il suo coraggio nel riconoscerlo e la sua umiltà nel dire: " non sono più adatto per continuare in questo ministero. Quindi, davanti a Dio e alla mia coscienza, devo lasciare l’incarico a un’altra persona”. Per dire questo è necessario avere forza e una grande coerenza. Rispetto la sua decisione anche se ero molto contento del suo pontificato.

 

Lei non era presente al Concistorio, perché?

 

Ho sofferto molto a causa di una caduta del mese scorso. Mi son rotto la spalla e la mano destra. Sono rimasto qui a casa mia, perchè mi hanno chiamato da una radio della Colombia e mi hanno avvisato. All’inizio ho pensato che fosse una menzogna ma dopo ho ascoltato la voce di Francesco Lombardi che confermava la notizia. Da lì non ho più avuto dubbi. Ero stato convocato a quel Concistorio, ho ancora il biglietto dell’invito, ma non ho potuto esserci perchè in queste condizioni non posso nemmeno mettermi la veste.

 

Come si spiega la decisione del Papa?

 

La spiegazione ovvia sono i suoi quasi 86 anni. Se uno con 80 anni come me, e mi sento già indebolito si immagini a quell’età. Per quello dobbiamo essere comprensivi.

 

Ha compiuto 80 anni appena questo gennaio e così è rimasto fuori dal Conclave, le dispiace?

 

A differenza di ciò che si potrebbe pensare, che ci si dovrebbe lamentare in questa situazione, io sono felice. Ho già partecipato a un Conclave, e mi son reso conto della grande responsabilità che comporta eleggere un Papa e non voglio riaverla. E’ stata una responsabilità che ho assunto otto anni fa e tutto è andato bene, ma il rischio è che le cose non riescano per come dovrebbero essere. E’ vero che Dio scrive dritto in delle linee storte, ma io non voglio essere la linea storta.

Categorie: Știri religioase | Adăugat de: defaultNick (15.02.2013)
Vizualizări: 423 | Rating: 0.0/0
Total comentarii : 0
Prenume *:
Email *:
Cod *: